gratis3

4 - Cicli e Psicologia: La zona Franca

la struttura del mercatoOgni trader, indipendentemente dalle dimensioni del capitale gestito, basa le proprie decisioni strategiche sull'interpretazione dell'umore del mercato allo scopo di individuarne la tendenza futura. La psicologia, quale scienza che studia il comportamento degli individui ed i loro processi mentali, entra in maniera preponderante nelle strategie operative in quanto,  pur essendo  l'umore del mercato valutato attraverso analisi tecniche piuttosto che fondamentali, molto spesso è viene invece interpretato  attraverso sensazioni ed impressioni varie.  L'analisi ciclica, nonostante sia distante anni luce dall'interpretazione empirica del trend, non è però immune dagli effetti della psicologia e del sentiment di massa. L'influenza che notizie, voci e situazioni particolari che si possono verificare sui mercati,  hanno un effetto sulla durata dei cicli ma non sono in grado di modificarne la struttura geometrica per cui se un ciclo è rialzista, rimarrà tale ma durerà un pò di più della media dei tempi cicli... Un esempio chiarirà meglio la situazione. Osservando il grafico giornaliero di  Unicredit, possiamo osservare che la ciclicità che lo sostiene è costituita da cicli che  in media durano circa 45 giorni, in altre parole tra un minimo importante ed il suo successivo troviamo circa 45 barre daily. questo valore medio però non rimane fisso e costante nel tempo ma possiamo osservare che durante i forti trend a ribasso che hanno caratterizzato il 2009, la durata si è ridotta a circa 39 giorni, mentre nelle fasi rialziste si è verificato un allungamento a 50 giorni circa. Questo comportamento è indipendente dalla materia oggetto di analisi ciclica, ma dipende invece dalla psicologia collettiva tipica dei momenti di forte selling piuttosto che nei grandi rally rialzisti.

Zona FrancaIl trading ciclico deve quindi  inevitabilmente considerare questo fenomeno, quantizzabile in un +/- 12% di tempo, che passa sotto la voce di "ZONA FRANCA" perchè,  laddove si lavori sul ciclo intaday, il 12% di errore nella stima, rappresenta 1 o 2 ore, mentre quando si considerano cicli di 45 giorni circa, l'errore si  può tradurre in una posizione aperta contro mercato per diversi giorni. 

Esempio di Zona Franca: Nell'immagine a fianco è possibile vedere un esempio di ZONA FRANCA e di falsa chiusura ciclica. In particolare il minimo fatto registrare dentro al riquadro verde cade esattamente nell'area -12%, ma come evidenzia il grafico, in realtà, la reale chiusura avviene con il successivo minimo che si posiziona nell'area rossa (+12%). A questo punto diventa evidente come un operazione d'acquisto eseguita sul primo minimo e non gestita attivamente si sarebbe potuta concludere con una perdita.

1ott
1ott
29 apri3
29 apri3
btp centrato
btp centrato
btp no centrato
btp no centrato
did1
did1
geometria
geometria