gratis3

2 - Battleplan e cicli


battleplanIl Battleplan, come descritto nel capitolo precedente, è un piano di lavoro che ci aiuta a gestire entrate ed uscite tenendo conto dell'andamento ciclico del mercato o del titolo azionario che stiamo seguendo. Il Battleplan assolve a questo compito in quanto rappresenta graficamente la somma di diversi cicli temporali dove ciascuno di essi può essere associato ad un diverso stile di trading.

Se consideriamo la definizione di ciclo, come un evento che inizia e termina tornando al punto di partenza per poi ricominciare, diventa chiaro e comprensibile a chiunque che ogni volta che portiamo a termine un trade di borsa, altro non facciamo che compiere un evento ciclico e cioè passiamo da una condizione di non possesso dell'azione, ad una di possesso con l'acquisto, per ritornare al non possesso con la vendita. Definito il concetto di ciclo, è importante capire ora quello di stile perchè sostanzialmente è il cuore della tecnica. La differenza tra il piccolo trader ed il grande player istituzionale, non sta nella sequenza ciclica, che inevitabilmente è uguale per tutti i soggetti,  ma sostanzialmente risiede nel volume o dimensione monetaria coinvolta. 

La differenza tra una disponibilità di 1000 € piuttosto che di milioni di euro, risiede principalmente nel tempo necessario per impiegarla tutta. Concludere un trade per 1000 € di controvalore, possono essere necessari alcuni secondi, ma concludere un operazione di vendita di un pacchetto societario di milioni di euro, tanto per fare un esempio, potrebbe richiedere diversi giorni; se poi consideriamo l'operatività dei grandi fondi di private equity, dove le disponibilità sono spesso di migliardi e non milioni, i tempi necessari possono dilatarsi notevolmente arrivando anche al mese o ai mesi di trading. In parole povere, ogni player di borsa ha tempi ed orizzonti differenti, ma in tutti i casi compiono la stessa identica operazione ciclica.  La figura a lato riassume questi concett molto bene, infatti se ipotizziamo che i diversi stili di trading possano essere identificati con altrettanti tipi d'onda, la risultante che si ottiene, facendo la semplice somma aritmetica delle onde stesse, è la tipica forma che caratterizza il battleplan. 

Riassumendo:

Il battleplan e' in sostanza un orologio ciclico che ci indica quando incontreremo i successivi massimi o minimi nel trend in corso,  per cui, pur non fornendoci  livelli di suppurto o di resistenza, è utilissimo nel determinare il momento ideale per entrare od uscire dal mercato (Time Trading).

Antonio

1ott
1ott
29 apri3
29 apri3
btp centrato
btp centrato
btp no centrato
btp no centrato
did1
did1
geometria
geometria